Bergeggi

Bergeggi

Adagiato in alto, con l’omonima isola che lo osserva dal mare, il piccolo borgo di Bergeggi saprà incantarti con la sua grande bellezza. Il borgo, che dalla collina domina il golfo, con falesie a picco sul mare, ha origini remote, che risalgono agli antichi Liguri. Il nome contiene la radice “berg”, che vuol dire montagna, appunto. Le case, collegate tra loro da vicoli che scendono al mare, con i loro tipici tetti a terrazza puntellano di colori gli ulivi e i vigneti.

Nome in dialetto: Berzézzi

IAT: Proloco Bergeggi, Via Aurelia, 17028 Bergeggi SV

Telefono: 019 859777

Email: info@prolocobergeggi.it

L’Area Marina Protetta (AMP) è stata istituita dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare con D.M. del 7 maggio 2007, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 206 del 5 settembre 2007. (ampisolabergeggi.it)

Acqua cristallina e spiagge caraibiche

Ma l’appeal di questo luogo è soprattutto balneare, perché qui le spiagge e le calette si sprecano, come il Lido delle Sirene, che rimane quasi nascosto, sotto la via Aurelia, raggiungibile tramite una scalinata. Il fatto che al posto della sabbia vi siano levigati e morbidi sassolini neri rende questa esperienza unica e indimenticabile. E se volessi provare un’altra esperienza, adrenalinica, prova il parapendio, attività per i più temerari fruibile presso il monte Sant’Elena.

L'istituzione dell'area marina persegue la protezione dell’area con azioni di tutela e valorizzazione del patrimonio naturalistico e ambientale. La promozione dell’educazione ambientale e della divulgazione, la realizzazione di programmi di studio, monitoraggio e ricerca scientifica, la promozione dello sviluppo sostenibile dell’area, con particolare riguardo alla valorizzazione di attività tradizionali, culture locali, turismo eco-compatibile (ampisolabergeggi.it)

La grotta del mistero

Ormai raggiungibile solo dal mare con escursioni guidate è la suggestiva Grotta di Bergeggi che, così narra la leggenda, era infestata da un terribile drago, sconfitto da S. Eugenio armato della sola croce. Gli abitanti di Bergeggi hanno sempre temuto questa caverna misteriosa, abitata fin dal Neolitico, ovvero una cavità carsica risalente a circa … 200 milioni di anni fa!

L’ambiente marino costiero tra Noli e Bergeggi è interessato dal Sito di Importanza Comunitaria IT 1323271, istituito per tutelare la prateria di Posidonia oceanica che si estende per circa 83 ettari da Noli fino all’Isola di Bergeggi, con batimetrie comprese tra i 10 ed i 20 m di profondità. (ampisolabergeggi.it)

Alla scoperta dell’isola

Sei un amante del mare e dei suoi mille segreti? Vale la pena di scoprire il paradiso degli appassionati di snorkeling e immersioni: l’Isola di Bergeggi. I suoi incredibili fondali sono abitati da numerose specie marine, protette. L’isola fu abitata da una comunità di monaci devoti a S. Eugenio, perseguitato vescovo di Cartagine che sull’isola morì. Tradizione vuole che i suoi resti fossero stati portati a Noli ma, miracolosamente… tornarono sull’isola!

Vivi

  • Consigli
  • Eventi
  • Itinerari
  • Experience
  • Consigli
  • Eventi
  • Itinerari
  • Experience