string(0) ""

Sardenaira e Pissalandrea

Info:

Difficoltà: facile

Preparazione: 30 minuti

Cottura: 30 minuti

Dosi per: 4 persone

Costo: basso

Allergeni:

Nessun ingrediente segnalato

Ricetta tipica della gastronomia ligure dalle origini antichissime, la Sardenaira giunge a noi trasmessa generazione dopo generazione. Si tratta di una ricetta molto semplice: su una pasta lievitata, comune a quella della focaccia, si stende un velo di pomodoro, olive taggiasche in salamoia, inframmezzate da spicchi d’aglio crudo, capperi e acciughe sottolio che possono essere anche tritati.  A seconda della forma della “teglia”, il sottile tegame con cui la si inforna, la sua forma varia a seconda delle consuetudini della cucina, e, se l’odore durante la cottura può assomigliare a quello di una pizza marinara, con una fragranza di olive, aglio origano e acciughe, il suo sapore e la sua consistenza cambiano sostanzialmente con la località, il quartiere e addirittura la famiglia in cui viene cucinata.
Se la collocazione geografica della sardenaira è abbastanza precisa, la provincia di Imperia (ma nemmeno tutta, a Oneglia già si chiama “pissalandrea” e oltre capo Berta, a Diano Marina, Cervo, non se ne trova quasi più traccia), difficile è risalire alle sue origini cronologiche: la nascita della sardenaira si perde davvero nella notte dei tempi.

Ingredienti ( 4 porzioni)

Ingredienti (per un impasto di Kg. 10 farina “00” media forza)
5 litri di acqua, g 250/300 di lievito di birra, 1,2 litri d’olio di oliva, 220 grammi di sale marino, 2 kg di pasta di riporto (facoltativa). Per condire si usano pomodori freschi o salsa di pomodoro, filetti di acciughe sotto sale, olive taggiasche in salamoia, capperi sotto sale, aglio, olio origano.

Procedimento

Si impasta la farina con l’olio e circa 4 lt. di acqua, dopo 5 minuti aggiungere il sale bagnandolo con circa lt. 0,5 di acqua. Impastare per altri 5 minuti e quindi aggiungere il lievito e la pasta di riporto (facoltativa). Lavorare fino ad ottenere un impasto liscio, morbido ed omogeneo. Lasciare riposare per 20 minuti. Dividere l’impasto a seconda del peso desiderato (dipende dalla teglia usata). Spianare la pasta a mano nella teglia precedentemente oliata, Lasciare lievitare per circa 1 ora. Preparare i pomodori freschi ben maturi, lavarli e tagliarli finemente oppure utilizzare la polpa di pomodoro. Condire la base della Saredenaira De.Co. nel seguente modo: adagiare delicatamente il pomodoro sulla pasta pronta. Aggiungere in ordine sparso le olive, i capperi dissalati, i filetti di acciuga e gli spicchi d’aglio “vestiti” della loro buccia, una spolverata di origano. Quindi irrorare abbondantemente con olio extravergine di oliva. Infornare con forno caldo a 210 gradi per 24 minuti circa. Sfornare ed aggiungere ancora origano e olio extravergine di oliva a crudo.