Andora

Andora

Caratterizzato da torri di avvistamento e castelli merlati, il cuore antico di Andora è rappresentato da Borgata Castello, il nucleo originario del borgo arroccato sulla collina, a guardia della Val Merula. La cittadina più moderna, piena di vita, si sviluppa invece lungo la costa pianeggiante. Andora ha lanciato una sfida e si promuove così: 365 giorni l’anno di sport. Ed effettivamente ogni giorno è presente una attività.

Nome in dialetto: Andȍa

IAT: Largo Milano, Palazzo Tagliaferro, Andora

Telefono: 0182 681004

Email: accoglienzaturistica@comunediandora.it

La Val Merula regala bellissimi e inaspettati paesaggi con panorami mozzafiato, passando tra uliveti, boschi e borgate.

Una natura amica dello sport

Ad Andora troverai guide ed istruttori preparati, efficienti strutture sportive e la complicità della natura che in ogni stagione offre mare per gli sport acquatici o vento per le evoluzioni degli aquiloni che qui si sfidano. Ti potrai divertire a percorrere a piedi o in mountain bike, piuttosto che in enduro o a cavallo i 200 km tra sentieri e mulattiere in un dislivello di mille metri dal livello del mare fino a Pizzo d’Evigno che chiude la Val Merula.

Si narra che Al Kadir, perfido principe saraceno, si invaghì della giovane Andalora. La rapì e legò all’albero della sua nave. Stefanello tentò di liberarla ma venne scoperto e ferito. Sconvolta, Andalora si liberò e gettò in mare, dove i due morirono abbracciati. Commosso dalla loro passione, Al Kadir decise di dare l’immortalità ai giovani, con i nomi dei borghi Andora e Stellanello

Gusto e cultura

Andora è anche gusto ed esperienze gustative. Qui potrai perderti tra i terrazzamenti di ulivi e tra il profumo delle erbe aromatiche come timo, lentisco, rosmarino, ginepro, lavanda, a cui è dedicata la “Festa delle Erbe Aromatiche”. La Cultura è imperniata sugli eventi gratuiti organizzati sia a Palazzo Tagliaferro, antica e nobile dimora di fine Settecento sia, in estate, negli antistanti giardini: mostre, incontri, concerti di grande qualità che richiamano un grande pubblico internazionale, ad ingresso gratuito.

A Colla Micheri è sepolto Thor Heyerdahl il famoso archeologo

Colla Micheri, storia di un esploratore

Una visita merita un piccolo e incontaminato borgo posto sulla collina, di fronte a Borgo Castello. Si tratta della frazione di Colla Micheri, resa famosa dall’esploratore norvegese Thor Heyerdahl che compì numerose imprese e traversate oceaniche con ricostruzioni di mezzi antichi. Il più famoso è il Kon Tiki, zattera di legno di balsa. Il borgo, un tempo abbandonato, definito da Thor (che aveva girato il mondo) come “Paradiso in terra” venne da lui restaurato e piano piano abitato.

Vivi

  • Consigli
  • Eventi
  • Itinerari
  • Experience
  • Consigli
  • Eventi
  • Itinerari
  • Experience