Porto Venere

Un colorato villaggio, patrimonio Unesco, che vive con il mare

Porto Venere

Un colorato villaggio, patrimonio Unesco, che vive con il mare

La bellezza di Porto Venere è valsa l’inserimento tra le località Patrimonio Unesco. Tante le cose che vedrai: dalla chiesa di San Pietro al maestoso Castello Doria fino alle suggestive grotte (come la Grotta di Byron e la Grotta Azzurra). Al centro di ogni sguardo resterà lo straordinario skyline di Portovenere, quello che compare in tutte le foto: la palazzata che si affacciano sul mare, creando una sorta di barriera meravigliosa.

Nome in dialetto: Pòrtovénere

IAT: Proloco Piazza G. Bastreri, 7 19025

Telefono: 0187 790691

Email: info@prolocoportovenere.it

Se cerchi lo sfondo perfetto per le tue foto, uno dei posti più suggestivi è quello degli Archi di Portovenere, la cornice ottimale per i tuoi scatti!

Mille panorami instagrammabili

Se in vacanza il tuo sguardo è sempre in cerca di scorci e viste da immortalare, a Porto Venere troverai soggetti da far invidia ai feed più ricercati! In ogni angolo si nascondono viste mozzafiato, non ti resta che incamminarti con lo smartphone o una fotocamera in mano!

“Vi è un incanto nei boschi senza sentiero. | Vi è un estasi sulla spiaggia solitaria. | Vi è un asilo dove nessun importuno penetra|in riva alle acque del mare profondo, | e vi è un armonia nel frangersi delle onde. | Non amo meno gli uomini, ma più la natura | e in questi miei colloqui con lei io mi libero | da tutto quello che sono e da quello che ero prima, | per confondermi con l’universo | e sento ciò che non so esprimere | e che pure non so del tutto nascondere.” |-Lord Byron (residenza storica Villa Maris)

Da Portovenere all'isola

Arrivati a Porto Venere si fa presto a raggiungere i moli di attracco, da cui partono le imbarcazioni per la Palmaria, l’isola separata da un braccio di mare del borgo. Soprattutto d'estate quando il caldo si fa sentire, anche se qui è fortunatamente mitigato dal vento, vale la pena partire presto da Porto Venere. Così si potrà visitare l'isola seguendo i suoi sentieri per circa un paio d'ore, per dedicarsi poi a una rinfrescante nuotata.

Tra le innumerevoli opere del poeta che potrai leggere in riva al mare, ti suggeriamo ''Il pellegrinaggio del giovane Aroldo'', ''Il corsaro'' e ''Cielo e terra''.

Come Byron sulla spiaggia

E non c’è niente di meglio che sdraiarsi sulla spiaggia e godersi il sole, accompagnati dalle letture di Byron, che, amante della bellezza, scelse di soggiornare qui per un periodo. I colori del mare, la poesia, il rumore delle onde… La Liguria è sempre in grado di emozionarti! “ (…) v’è un rapimento sulla solitaria spiaggia, v’è una compagnia, da nessuno disturbata, presso il mare profondo” .

Vivi

  • Consigli
  • Eventi
  • Itinerari
  • Experience
  • Consigli
  • Eventi
  • Itinerari
  • Experience