Sarzana-Luni

Tante occasioni in una città ricca di storia, teatro di iniziative uniche e bellissime

Sarzana-Luni

Tante occasioni in una città ricca di storia, teatro di iniziative uniche e bellissime

Terra di confine, luogo magico con le sue Fortezze e i suoi vicoli stretti, Sarzana ti appare anche come una delle capitali dell’antiquariato e una delle location più affermate per la musica e sede del celebre Festival della Mente a fine agosto. Situata nel “cuore” della Lunigiana e sua città di riferimento, Sarzana è un antico borgo medievale, fu trasformato nella seconda metà del XV secolo, secondo i canoni dell’architettura rinascimentale.

Nome in dialetto: Sarzànn-a

IAT: Piazza San Giorgio 19038 Sarzana, Liguria

Telefono: 0187 305551

Email: iatsarzana@gmail.com

Il 6 ottobre 1306, Dante Aligheri compare di fronte al notaio sarzanese Giovanni di Parente di Stupio, per l’atto finale della lunga trattativa di pace fra i Malaspina e il Vescovo Conte di Luni.

Castelli e fortezze

Entra nel cuore di Sarzana e scopri che vi sono ben due castelli, la fortezza Firmafede, di origine pisana e la fortezza di Sarzanello, antica residenza vescovile. Oggi puoi visitare un borgo murato cinquecentesco intatto, con le mura e quattro torrioni ed il centro storico si sviluppa lungo le vie Bertoloni e Mazzini, tra Porta Parma e Porta Romana, nell’antico tratto della Via Francigena.

La spongata è un dolce natalizio tipico di Sarzana, ma non solo, in quanto è presente anche in alcune province toscane.

Un tuffo nei dintorni

Puoi visitare il borgo di Falcinello e arrivare fino al mare a Marinella di Sarzana la cui spiaggia è caratterizzata da un litorale basso e sabbioso, totalmente diverso dalle coste rocciose tipiche della riviera ligure di levante.

Siamo nel cuore del territorio del ''Colli di Luni DOC'', il vino tradizionalmente più premiato della Liguria.

Luni colonia romana

L’anfiteatro romano, il foro, nel cuore della Lunigiana: tanti elementi ti attraggono verso l’antica città romana di Luni, che fu approdo naturale frequentato dagli Etruschi e dai Liguri, con il nome di Selene. Il luogo, come spesso accade ai siti archeologici ben curati e al centro di ricerche mai interrotte dall’Ottocento, è magico. Nell’area, oltre al Museo Archeologico Nazionale, sono da vedere la Casa dei Mosaici, il santuario della dea Luna, il Tempio di Diana, la Casa degli Affreschi, il Foro e l’anfiteatro di Luni.

Vivi

  • Consigli
  • Eventi
  • Itinerari
  • Experience
  • Consigli
  • Eventi
  • Itinerari
  • Experience