Varazze

Varazze

Contesa da sempre fra Genova e Savona, Varazze ha un cuore antico, legato alla sua attività cantieristica. I Romani la fondarono come Ad Navalia. Divenne poi in latino volgare Varagine, “luogo dove vengono varate le navi”. Oggi, accanto ai cantieri navali specializzati in superyacht, in continua trasformazione, troverai un porticciolo turistico meta non solo di diportisti, ma anche di chi desidera semplicemente passeggiare fra le barche e fermarsi in uno dei locali sui moli per un aperitivo o una cena.

Nome in dialetto: Väze

IAT: Piazza Beato Jacopo, Varazze

Telefono: 019935043

Email: iat@varazze.com

A Varazze puoi fare surf al chiaro di luna, grazie ad un grande faro installato sul lungomare che permette di solcare le onde anche durante la notte.

Aperti tutto l’anno, per sportivi e non!

La cittadina, che conta più di 12.000 abitanti, ha un clima ideale, protetta, com’è, a nord,dal monte Beigua. Troverai infatti vita tutto l’anno. Anche nelle grigie giornate d’inverno, famiglie, coppie, gruppi di amici passeggiano sul lungomare, estasiati ad ammirare le prodezze dei surfisti in cerca dell’onda perfetta. Passeggiata gradevolissima è Lungomare Europa, che collega Cogoleto e Varazze. La vecchia linea ferroviaria, trasformata in una vera promenade a picco sul mare e immersa nella natura, è oggi una pista ciclabile. Potrai ammirare le scogliere e le onde del mare passeggiando o pedalando in tutta serenità su un percorso unico nel suo genere. Per chi preferisce i trekking c’è il famoso sentiero che porta all’Eremo del Deserto.

Nel 1312 il navigatore varazzino Lanzarotto Malocello oltrepassò le mitiche Colonne d'Ercole e approdò nell'isola di Lanzarote, alla quale diede il proprio nome, scoprendo l'arcipelago delle Isole Canarie.

Arte in centro

Numerosi i monumenti da visitare, a partire dalla Collegiata parrocchiale di Sant'Ambrogio nel centro storico di Varazze. Il suo interno custodisce una tavola di Luca Cambiaso, uno dei massimi pittori liguri del Cinquecento. Non mancare Palazzo Beato Jacopo da Varazze, nel centro storico varazzino, già sede della civica amministrazione. Nella facciata rivolta verso l'interno del borgo è collocata una statua del beato. Se ti spingerai fino al borgo di Alpicella, inoltre, potrai visitare anche la mostra archeologica permanente.

Vivi

  • Articoli
  • Itinerari
  • Eventi
  • Experience
  • Articoli
  • Itinerari
  • Eventi
  • Experience