Albarola

Albarola

Albarola è un vitigno ligure d’antica diffusione la cui area tradizionale è nelle Cinque Terre e nella provincia della Spezia.
Le profonde radici della tradizione sorrette dall’ottimismo e dalla fiducia per il futuro.

Curiosità

Il particolare aspetto degli acini, che appaiono "calcati" tra di loro, il vitigno era anticamente conosciuto col nome di Calcatella.

Caratteristiche

Foglia di media grandezza, più larga che lunga, di forma rotonda ed in parte pentagonale, prevalentemente intera ed a volte trilobata. Grappolo di media grandezza, compatto, di forma allungata cilindrico conica talvolta provvisto di una corta ala. Acino medio di forma sferoidale tendente all'ellissoide. Buccia pruinosa di colore verde giallastro di medio spessore.
Tonalità paglierino, con note olfattive vegetali e floreali che lasciano trasparire connotati di frutta fresca. Sorso succoso ed equilibrato che appaga il palato con un finale ruscellante. Alcuni autori hanno segnalato una sinonimia tra questo vitigno e la Bianchetta Genovese che indagini comparative condotte negli ultimi anni hanno confermato.

Come viene lavorato

L'uva produce un vino bianco dal delicato colore giallo paglierino, con riflessi verdognoli, dal profumo accentuato di erba di campo. Non viene tuttavia quasi mai vinificata in purezza, ma fa parte di numerose denominazioni liguri molto famose come il Cinque Terre

Dove trovarlo

[qui andrà il codice embed della mappa]

Vivi un viaggio nei sapori liguri

  • Ricette
  • Itinerari
  • Experience