Colline del Genovesato IGP

IGP

Colline del Genovesato IGP

IGP

Colline del Genovesato IGP comprende le tipologie Bianco, Rosso, Rosato, Passito Rosso e Novello. L’indicazione include anche due specificazioni da vitigno. Nella provincia di Genova è possibile l’indicazione dei vitigni Granaccia o Pigato.

Curiosità

Il Bianco si abbina primi e secondi di sapore delicato come minestrone alla genovese, polpettone di fagiolini, torta pasqualina, ripieni di verdura, farinata di bianchetti o rossetti, sogliola in bianco o al verde. Il Rosso salumi, carni rosse, formaggi stagionati.  Versatile e rinfrescante, il vino novello si abbina splendidamente con antipasti, salumi e formaggi.

 

Caratteristiche

Il Colline del Genovesato IGP Bianco, è di colore giallo più o meno intenso; al naso si offre delicato, con diverse gradazioni di profumi floreali e fruttati. Può presentare anche la versione Frizzante. Il Rosso ha un colore rosso rubino più o meno intenso; al naso è delicato, con profumi caratteristici di frutti rossi e sfumature di spezie ed erbe aromatiche; può presentare anche la versione Frizzante. Il Rosato ha un colore rosa più o meno intenso; i profumi sono delicatamente fruttati; al palato è asciutto, armonico e fresco. Il Passito Rosso, da solo o con la specificazione da vitigno, è di colore rosso rubino; il profumo è intenso e persistente; al palato è equilibrato. Esiste anche il Novello, da solo o con la specificazione da vitigno, è di colore rosso rubino; il profumo è vinoso; al palato risulta fresco ed equilibrato.

Come viene lavorato

I vini Colline del Genovesato IGP devono essere prodotti da uve prodotte nel territorio della provincia di Genova compreso tra la costa del Mar Ligure  e lo spartiacque appenninico, comprendendo quindi le zone di produzione dei vini  Riviera di Ponente, Golfo del Tigullio Val Polcevera; qui si trova anche la tipologia Coronata, raro caso di vino in area urbana.

Vivi un viaggio nei sapori liguri

  • Ricette
  • Itinerari
  • Experience