Testaroli

Testaroli

Tipici della Lunigiana ma anche dell’entroterra del Tigullio, i Testaroli sono a base di acqua, farina e sale, e si preparano formando una pastella che poi viene cotta, tagliata e cucinata come la pasta: al pesto sono una vera delizia. Ai testaroli sono dedicate numerose sagre d’estate.

Curiosità

Ai testaroli sono dedicate numerose sagre d’estate.

Caratteristiche

Ingredienti: 1/2 kg di farina di grano tenero, 1/2 litro d'acqua, sale.

Come viene lavorato

Preparazione: amalgamare la farina con l'acqua e il sale. Porre i testetti impilati sul fuoco sino a un massimo di quindici per volta, per 10/12 minuti, il tempo necessario a farli diventare roventi; quindi toglierli dal fuoco usando delle pinze e versarvi un cucchiaio di pastella in ogni tegamino tranne l'ultimo che funge solo da coperchio; re-impilarli per altri 5/6 minuti senza rimetterli sul fuoco. Il calore dei testetti cuocerà i testaroli che una volta pronti si gustano conditi con olio e formaggio oppure con il pesto. Possono anche essere consumati in sostituzione del pane insieme a salumi o formaggio.

Dove trovarlo

[qui andrà il codice embed della mappa]

Vivi un viaggio nei sapori liguri

  • Ricette
  • Itinerari
  • Experience